Contenuto principale

Messaggio di avviso

Tari - Tassa Rifiuti

Informazioni

  1. 1. Presupposto per l’applicazione della TARI è il possesso, l’occupazione o la detenzione, a qualsiasi titolo e anche di fatto, di locali o di aree scoperte a qualunque uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati.
  2. 2. Si intendono per:
  3. a) locali, le strutture stabilmente infisse al suolo chiuse da ogni lato o almeno su tre lati verso l’esterno, anche se non conformi alle disposizioni urbanistico-edilizie;
  4. b) aree scoperte, sia le superfici prive di edifici o di strutture edilizie, sia gli spazi circoscritti che non costituiscono locale, come tettoie, balconi, terrazze, campeggi, dancing e cinema all’aperto, parcheggi;
  5. c) utenze domestiche, le superfici adibite a civile abitazione;
  6. d) utenze non domestiche, le restanti superfici, tra cui le comunità, le attività commerciali, artigianali, industriali, professionali e le attività produttive in genere.

Soggetti passivi

  1. 1. Il tributo è dovuto da chiunque ne realizzi il presupposto, con vincolo di solidarietà tra i componenti la famiglia anagrafica o tra coloro che usano in comune le superfici.
  2. 2. Per le parti comuni condominiali di cui all’articolo 1117 c.c. utilizzate in via esclusiva il tributo è dovuto dagli occupanti o conduttori delle medesime.
  3. 3. In caso di utilizzo di durata non superiore a sei mesi nel corso del medesimo anno solare, il tributo è dovuto soltanto dal possessore dei locali o delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, superficie.

Superficie tassabile degli immobili

  1. 1. La superficie delle unità immobiliari a destinazione ordinaria iscritte o iscrivibili nel catasto edilizio urbano assoggettabile al tributo è costituita da quella calpestabile dei locali e delle aree suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati, misurata al filo interno dei muri, con esclusione di quella parte con altezza minima inferiore a m. 1,50.

Determinazione della tariffa per le utenze domestiche

1.La TARI è corrisposta in base a una tariffa, suddivisa in quota fissa e variabile, commisurata ad anno solare, cui corrisponde un’autonoma obbligazione tributaria.

  1. 2. La quota fissa della tariffa per le utenze domestiche è determinata applicando alla superficie dell’alloggio e dei locali che ne costituiscono pertinenza le tariffe per unità di superficie, mentre la quota variabile è determinata in relazione al numero degli occupanti.
  2. 3. Il tributo è dovuto limitatamente al periodo dell’anno, computato in giorni, nel quale sussiste l’occupazione o la detenzione dei locali o aree.
  3. 4. L'inizio, la variazione o la cessazione dell'utenza devono essere dichiarate entro il terzo mese successivo al verificarsi dal fatto che ne determina l’obbligo, utilizzando gli appositi moduli messi gratuitamente a disposizione dagli uffici comunali.

Esclusioni

  1. 1. Non sono soggetti al tributo i locali e le aree che non possono produrre rifiuti o che non comportano, secondo la comune esperienza, la produzione di rifiuti in misura apprezzabile per la loro natura o per il particolare uso cui sono stabilmente destinati, come, a titolo esemplificativo:
  2. a) le unità immobiliari adibite a civile abitazione inutilizzate, prive di mobili e suppellettili e sprovviste di contratti attivi di fornitura dei servizi pubblici a rete;
  3. b) i locali stabilmente riservati a impianti tecnologici, quali vani ascensore, centrali termiche, cabine elettriche, celle frigorifere;
  4. c) le aree scoperte pertinenziali o accessorie a civili abitazioni, quali i balconi e le terrazze scoperte, i posti auto scoperti, i cortili, i giardini e i parchi;
  5. d) le aree comuni condominiali di cui all'articolo 1117 c.c. che non siano detenute o occupate in via esclusiva, come androni, scale, ascensori, stenditoi o altri luoghi di passaggio o di utilizzo comune tra i condomini.
  6. 2. Le circostanze di cui sopra devono essere indicate nella dichiarazione originaria o di variazione ed essere riscontrabili in base ad elementi obiettivi direttamente rilevabili o da idonea documentazione.
  7. 3. Nel caso in cui sia comprovato il conferimento di rifiuti al pubblico servizio da parte di utenze totalmente escluse dal tributo, lo stesso verrà applicato per l’intero anno solare in cui si è verificato il conferimento, oltre agli interessi di mora e alle sanzioni per infedele dichiarazione.
  8. 4. La presenza di arredo oppure l’attivazione anche di uno solo dei pubblici servizi di erogazione idrica, elettrica, calore, gas, telefonica o informatica costituiscono presunzione semplice dell’occupazione o conduzione dell’immobile e della conseguente attitudine alla produzione di rifiuti.

Riduzioni per le utenze domestiche

  1. 1. La tariffa si applica in misura ridotta, nella sola quota variabile, alle utenze domestiche che si trovano nelle seguenti condizioni:
  2. a) abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo, non superiore a 183 giorni nell’anno solare: riduzione quota variabile del 50 %;
  3. b) utenze domestiche che abbiano avviato il compostaggio dei propri scarti organici ai fini dell’utilizzo in sito del materiale prodotto: riduzione della quota variabile del 20 %.

Le riduzioni di cui sopra si applicano dalla data di effettiva sussistenza delle condizioni di fruizione se debitamente dichiarate e documentate nei termini di presentazione della dichiarazione iniziale o di variazione o, in mancanza, dalla data di presentazione di apposita autocertificazione e cessano di operare alla data in cui ne vengono meno le condizioni, anche in mancanza della relativa dichiarazione.

Tassa Rifiuti di cui alla legge 27 dicembre 2013, n. 147, e successive modificazioni ed integrazioni

Regolamento Comunale IUC - Sezione TARI

archive Imposta Unica Comunale - Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 18 in data 08/09/2014, modificato con delibera del Consiglio Comunale n. 14 in data 01/04/2015, modificato con delibera del Consiglio Comunale n. 14 in data 14/04/2016 (399 KB)

 

pdf Dichiarazione tari civili (150 KB)

pdf Dichiarazione tari teriziarie (152 KB)


Ufficio di riferimento

Tributi