Contenuto principale

Messaggio di avviso

Assistenza Educativa Scolastica e Domiciliare

Descrizione

  • Servizio di Assistenza Educativa a favore del minore in situazione di svantaggio per cause riconducibili a motivi di salute o di disagio sociale.
  • Il servizio può aver luogo sia in ambito scolastico sia domiciliare.
  • E' finalizzato a sostenere e favorire la piena integrazione scolastica e relazionale del minore svantaggiato.
  • Il servizio è in appalto.
  • Il personale addetto, in possesso di idonea qualifica (ASA /OSS), è fornito dall'Impresa aggiudicataria.
  • Attualmente il servizio è affidato alla Cooperativa Sociale "Progetto Sociale" di Cantù .

Riferimenti normativi: 

  • Legge 104/1992
  • L.R. 3/2008
  • Regolamento comunale del Servizio di Assistenza Domiciliare, del Servizio di Assistenza Educativa e Scolastica e del Telesoccorso
  • Regolamento comunale contributi - art. 13 

Unita' Organizzativa Responsabile Settore Servizi alla Persona

Responsabile del procedimento Responsabile del settore

Requisiti per l'accesso

  • Residenza nel Comune di Lurate Caccivio
    Età dell'utente inferiore a 18 anni

Per Assistenza Educativa Scolastica in favore di alunno disabile:
- Avvenuto accertamento della situazione di disabilità e stesura della diagnosi funzionale
- Richiesta scritta del Dirigente Scolastico
- Colloquio con l'Assistente Sociale


Costi

Il costo orario a carico del Comune per l'anno 2013/2014 è di € 22,56.
L'Assistenza Educativa Scolastica è gratuita per lo studente.
L'Assistenza Educativa Domiciliare prevede una partecipazione dell'utente al costo del servizio in percentuale diversa, a seconda dell'ISEE.
La percentuale è rivalutata annualmente, sulla base dell'ISEE aggiornato.

Modulo:  Solo nel caso di servizio al domicilio: modulo richiesta attivazione SAD

Documenti da allegare : Attestazione ISEE in corso di validità, solo nel caso dell'Assistenza Educativa Domiciliare

A chi rivolgersi

  • a. ASL Accertamento della situazione di alunno con disabilità e richiesta diagnosi funzionale
  • b. SCUOLA: Consegna verbale di accertamento disabilità e diagnosi funzionale
  • c. Colloquio con Assistente Sociale

Controlli

  • Il Comune è tenuto a verificare la veridicità dei dati dichiarati dal cittadino nella d.s.u. ai fini ISEE (art. 4, comma 8, D.Lgs. 109/1998).
  • I controlli potranno essere effettuati in collaborazione con Guardia di Finanza, Agenzia delle Entrate e Agenzia del Territorio.