Contenuto principale

Messaggio di avviso

Mercoledì, 04 Novembre 2020 16:03

Saldo IMU 2020 e indicazione di talune tipologie di esonero

Si rammenta ai contribuenti che il 16 dicembre è fissato il termine ultimo per effettuare il versamento del saldo IMU 2020.

A tal fine si rende noto quanto previsto dall'art. 9, co. 1, del D.L. 137/2020 relativamente ai soggetti esonerati dal versamento del saldo IMU 2020: 

Ferme restando le disposizioni dell'articolo 78 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, in considerazione degli effetti connessi all'emergenza epidemiologica da COVID-19, per l'anno 2020, non e' dovuta la seconda rata dell'imposta municipale propria (IMU) di cui all'articolo 1, commi da 738 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, concernente gli immobili e le relative pertinenze in cui si esercitano le attivita' indicate nella tabella di cui all'allegato 1 al presente decreto, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attivita' ivi esercitate".

Inoltre l'art. 5 del D.L. 149/2020 estende l'esonero di cui sopra a ulteriori attività

Ferme restando le disposizioni dell'articolo 78 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126 e dell'articolo 9 del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, in considerazione degli effetti connessi all'emergenza epidemiologica da COVID-19, per l'anno 2020, non e' dovuta la seconda rata dell'imposta municipale propria (IMU) di cui all'articolo 1, commi da 738 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, che deve essere versata entro il 16 dicembre 2020, concernente gli immobili e le relative pertinenze in cui si esercitano le attivita' riferite ai codici ATECO riportati nell'Allegato 2 al presente decreto, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attivita' ivi esercitate, ubicati nei comuni delle aree del territorio nazionale, caratterizzate da uno scenario di massima gravita' e da un livello di rischio alto, individuate con ordinanze del Ministro della salute adottate ai sensi dell'articolo 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 3 novembre 2020 e dell'articolo 30 del presente decreto".

Di conseguenza, per l’anno 2020, non è dovuta la seconda rata IMU per tutte le attività riferite ai codici ATECO di cui agli allegati 1 e 2.

In particolare l’esonero della seconda rata riguarda gli immobili e le relative pertinenze in cui si esercitano tali attività, ma la disposizione precisa che l'agevolazione compete a condizione che il gestore coincida con il proprietario.

L’amministrazione mette a disposizione dei contribuenti sul sito comunale lo strumento per il calcolo dell'imposta raggiungibile dove inserendo la rendita catastale e il periodo di possesso verranno generati i modelli per il versamento.